« Torna agli articoli

CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI DUATHLON – CAORLE

24 febbraio 2018 | Silvia Zannoni

La prima trasferta della nuova stagione agonistica ha portato il Piacenza Triathlon Vittorino in quel di Caorle (VE) a disputare i Campionati  Italiani assoluti di Duathlon.

Per la parte femminile il Piacenza Triathlon Vittorino ha messo in campo la sua atleta di punta: Tania Molinari. A sfidarsi per la vittoria circa 150 atlete che hanno dovuto affrontare una gara resa particolarmente dura dal freddo pungente e dal vento. Tania parte molto bene e resta a ridosso del gruppo davanti per il primo giro di corsa dei 2 previsti per un totale di 5 km, al cambio in bici è ancora in ottima posizione e parte all’inseguimento della testa della corsa in una durissima frazione bike di 20 km osteggiata dal vento.  Nonostante la risalita dalle retrovie di alcune avversarie, Tania non cede la posizione che mantiene salda anche negli ultimi 2,5 km di corsa finale e taglia il traguardo in 1h05’20”40, conquistando un egregio 8° posto in classifica assoluta e una prestazione che convince a dispetto di un avvio di stagione precoce che non ha consentito di terminare un’adeguata preparazione. Tutti eccellenti presupposti che fanno ben prevedere per il prosieguo di stagione. Inoltre Tania sale sul podio come 2° classificata di categoria “S1”.

Condizione meteo pressoché invariate per i ben 400 atleti maschi che si sono dati battaglia per vincere la maglia di Campione Italiano di Duathlon. Il Piacenza Triathlon Vittorino era schierato con 7 atleti ma a ben figurare sopra tutti è stato l’inossidabile Enrico Gandolfi che compie l’ennesima bella gara, dopo vari successi personali sia nei cross che nei duathlon, e conquista il titolo di migliore atleta di categoria vincendo la prima posizione del podio “M3” e il 69° posto in classifica assoluta con il tempo di 1h00’22”20.

Per gli altri atleti del Piacenza Triathlon Vittorino ecco i piazzamenti assoluti e, tra parentesi, quelli di categoria: Michele Pezzati 79° (23° S1); Filippo Trevisani 115° (21° J); Gustavo Lodi 124° (11° S4) che migliora notevolmente i tempi di prestazione personale; Matteo Pezzati 136° (25° J) e Cristian Chinelli 186° (19° S4). Luca Bernabucci purtroppo non termina la gara. 

+Copia link