« Torna agli articoli

Duathlon La Primogenita

23 ottobre 2016 | Stefano Bettini

Se il buongiorno si vede dal mattino, la prima edizione del duathlon di Piacenza avrà sicuramente vita lunga. La kermesse che è andata in scena in pieno centro storico nella piazza dei Cavalli, sotto il palazzo Gotico, ha suscitato nei partecipanti e negli spettatori, grandi emozioni. Fin dal primo mattino, quando i curiosi di passaggio facevano la fatidica domanda: ” ma cosa succede oggi?”, già si capiva che la giornata sarebbe stata memorabile! Tantissimi i piacentini che si sono recati nella piazza all’ora della gara, attratti da quell’allestimento che nel centro non si era mai visto: una rete alta 2 metri con all’interno un pavimento di moquette con barre di ferro pronte ad ospitare le biciclette degli atleti, agli ignari passanti dava l’idea di un arena preparata per la battaglia. Il palco al centro della piazza per accogliere l’area Vip, zona previlegiata per la visione dell’evento che prevedeva il passaggio nella piazza per più volte, sia a piedi che in bici degli atleti. Alle 13,30 il via della gara femminile con più di 30 atlete tra cui tante piacentine, 4 giri da 1250mt per un totale di 5km nei quali subito dal primo giro la giovane Tania Molinari del Piacenza Triathlon imponeva il suo ritmo staccando le avversarie. Ad inseguire un gruppetto di atlete che ad ogni giro si faceva sempre più sottile guidato da una scatenata Patrizia Dorsi anch’esse del Piacenza Triathlon che ritorna ad essere competitiva dopo un passato glorioso nel duathlon nazionale e internazionale. Alla fine dei 5km Tania si invola solitaria con 40″ secondi di vantaggio sulle inseguitrici, dietro solo Evgeniya Kovaleva resiste alla Dorsi e insieme si mettono in caccia della Molinari, dietro più attardate le altre che in bici perderanno ancora terreno. Infatti le doti da ciclista della Dorsi anche se non così brillanti da scrollarsi l’avversaria diretta, sono sufficienti per colmare il gap con la Molinari. Le due collaborano per la parte finale dei 20km di gara cercando di staccare la rivale della squadra avversaria che però resiste e le tre entrano insieme in zona cambio. L’ultima frazione di corsa di 2,5km decide la gara con Tania che si invola senza problemi verso la vittoria e Patrizia che regola la Kovaleva con un buon margine. Doppietta per la squadra di casa con titolo regionale e provinciale per Tania e titolo a squadre per le ragazze nel campionato regionale, grazie anche all’ottima prova di Andree’ Merli che arriva settima assoluta. 11° Caterina Barilari, 16° Elisabetta Pozzoli, 26° Alessandra Salento. In campo maschile la gara parte alle 13,50 con quasi 140 atleti a sfidarsi nelle vie del centro, il percorso transita infatti anche in Piazza Sant’Antonino, sul Corso Vittorio Emanuele, in via Calzolai. Fin dal primo giro è chiaro che la gara sarà tiratissima, infatti il livello degli atleti al via è di tutto rispetto con un Massimo Cigana in grande spolvero, messo però in leggera difficoltà da un giovane talento di Ravenna: Giovanni Bianco che imposta un ritmo di corsa insostenibile per la maggior parte dei partenti. Solo Massimo Cigana degli Eroi del Piave, Huber Rossi, piacentino trapiantato a Brescia in forza al Freezone e Gabriele Benedetti della TTS, reggono il ritmo. In zona cambio entrano in 4, ma ad uscirne più velocemente è Cigana che approfitta di qualche secondo di vantaggio per creare un divario che, nonostante siano tre gli atleti ad inseguire, si fa sempre più ampio. Alla fine dei 20km Massimo accumula un vantaggio di quasi 2 minuti che gestisce nell’ultima frazione vincendo senza problemi. Gli inseguitori si devono arrendere al giovane e forte podista Giovanni Bianco che giunge secondo, seguito da Huber Rossi terzo. Un ottimo Michele Pezzati si classifica 9° assoluto e sale sul podio del campionato provinciale al primo posto seguito da Francesco Gualtieri 18° assoluto e Matteo Pezzati 21°, tutti del Piacenza Triathlon, insieme conquistano la medaglia d’oro del campionato regionale a squadre. Al 27° posto si piazza Cristian Chinelli, 45° Lorenzo Milani, 47° Gustavo Lodi, 52° Filippo Trevisani, 58° Roberto Romagnoli, 86° Massimo Salvaderi per mano a Giuseppe Saltarelli, 92° Roberto Polverini, 96° Antonio Tirelli, 107° Camillo Cammi, 110° Mario Colombani, 119° alla prima gara il giovane Andrea Rei. La giornata volge al termine con lo smontaggio di tutta la zona di gara e a fine serata non c’è più traccia del nostro passaggio, ma siamo sicuri che la traccia è nei ricordi dei presenti a questa grande festa. Grazie al Gnasso che con i suoi pisarei e fasò ha fatto conoscere la nostra cucina tipica, grazie a Davide Poggi che con la sua organizzazione ha dato un tocco di solidarietà all’evento, grazie agli uffici comunali che hanno lavorato con passione e competenza affinchè tutto fosse perfetto, grazie al Comune di Piacenza che ha creduto nel progetto e grazie a Donatella dell’ufficio sport che mi ha sopportato e supportato in questi mesi. Non cito tutti i volontari per non dimenticare nessuno, ma un evento di questa portata si può realizzare solo grazie ad una squadra affiatata che io ho l’onore di presiedere. Grazie a tutti arrivederci al prossimo anno.

CLASSIFICHE

FOTO 1

FOTO 2

+Copia link