29 maggio 2016 | Stefano Bettini

Il Piacenza Triathlon Vivo perde uno dei suoi figli.

Un ragazzo dall’animo buono, ben voluto da tutti, che dedicava tutto il suo impegno nello sport fin da giovanissimo. Lo abbiamo conosciuto 6 anni fa’ che era un nuotatore e anche calciatore, ma poi con il passare degli anni il triathlon lo ha conquistato diventando la sua prima passione.

Sono tanti gli aneddoti che ci ricordiamo di lui… il suo allenatore Alle ne potrebbe raccontare mille. Io rimasi colpito dalla sua invenzione per mettersi il pettorale nel modo più veloce possibile (le inventava tutte pur di limare anche solo un secondo in zona cambio);

oppure durante il riscaldamento in bici se ne usciva con la sua frase:”io sotto i 30km/h non mi scaldo nemmeno”.

Questo era Aaron.

Mancherà alla sua famiglia, a tutti noi, ma anche a tanti di voi.

Lo ricorderemo nella gara giovanile del 4 settembre a Lodi, vicino a casa sua, dove faremo una grande festa in suo onore. Tutti i suoi amici e avversari potranno rendergli omaggio partecipando ad una gara dove lui sarà presente nei nostri cuori.

Ciao Aaron

+Copia link