« Torna agli articoli

Duathlon Nerviano

10 marzo 2014 | Stefano Bettini

A Nerviano si corrono 2 campionati Italiani: la staffetta crono 2+2 e la coppa crono.

Nella prima gara le società schierano 2 uomini e 2 donne che si alternano sulla distanza di 2km di corsa, 8km di bici e 1km di corsa. Partono le prime frazioniste, il Piacenza Triathlon schiera Alice Saltarelli che nella prima frazione si difende bene salendo in bici con Elisa Battistoni, forte ciclista che infatti testa bassa si lancia all’inseguimento delle atlete che la precedono ed una ad una vengono raggiunte, alla fine si formerà un gruppo di una decina di atlete che insegue le tre battistrada in fuga, purtroppo per inesperienza Alice si lascia sorprendere da un atleta che ad un rilancio si stacca dal gruppo e perde le ruote buone scendendo dalla bici con 1 minuto di ritardo sulla Battistoni che chiuderà poi la sua frazione al 4° posto, senza quella distrazione sarebbe stata un’altra gara, infatti Riccardo Natari che parte dopo di lei ha già un minuto di ritardo su quelli che potevano essere i suoi avversari, alla fine della sua frazione parte Patrizia Dorsi che nonostante il dolore al piede mantiene la posizione e passando il testimone a Enrico Gandolfi che dopo una settimana di antibiotici non è al top ma corre ad ottimi livelli, una distrazione anche per lui in zona cambio, dove i numeri sulle barre non sono ben chiari gli fa perdere 2 posizioni non trovando il posto per la sua bici, alla fine 15° posto assoluto.

Nella gara della coppa crono il Piacenza Triathlon schiera una squadra femminile e una maschile.

La femminile è composta da Alessandra Salento, Katia Pellini, Giorgia La Monaca e Rebecca Cornelli. La gara si disputa su distanza sprint: 5km corsa, 20km bici, 2,5km corsa, le squadre partono distaccate di 30″ una dall’altra e devono rimanere con almeno 3 atleti insieme perchè il tempo della squadra viene preso sul terzo. Iniziano le donne, dopo i primi 5km Alessandra si stacca dalle compagne ma continua la sua prova per onorare la gara, le altre tre procedono compatte, Katia e Giorgia aiutano Rebe con qualche spinta per non rallentare troppo, in bici non partono subito a tutta per un problema di Rebe con una scarpa, poi sistemato il tutto l’andatura è regolare e il ritmo buono, nell’altima frazione corrono ancora bene, alla fine purtroppo quei secondi persi all’inizio della bici costano loro una posizione: 6° posto a soli 24″ dal 5°, nella gara a squadre di triathlon di ottobre si potrebbe puntare in alto.

La squadra maschile comprende: Raffaele Chiappini, Antonio Tirelli, Stefano Bettini, Francesco Gualtieri e Stefano Bacchetta, l’obbiettivo di giornata è divertirsi dando il massimo, la strategia è di rimanere compatti fino alla fine della bici, poi i tre più veloci fermeranno il tempo della squadra. Nei primi 5km il ritmo è regolare, anche migliore delle previsioni, Antonio soffre ma tiene duro, French e Raf passeggiano, saliti sulla bici French, che è il più forte della squadra, si mette davanti e tira quasi un giro per poi dare il cambio a Betto e poi a Bak. Dopo un giro regolare si prova ad accellerare, ma tra le rotonde e i sorpassi di altre squadre, rimanere compatti non è facile, French tira più di tutti, Raf fatica ma resta attaccato senza problemi, Antonio prova a dare qualche cambio, ma appena la velocità cala French scalpita e rialza la velocità. Alla fine il tempo della bici è ottimo, French e Raf partono decisi, il più veloce dopo loro fuori dalla zona cambio è Bak, Betto con qualche problema ai polpacci lascia che sia lui ad essere scortato fono al traguardo dai due più forti podisti che con qualche spinta lo scortano all’arrivo, intanto Betto insegue i compagni e taglia il traguardo a 7″ seguito da Antonio a soli 25″. Squadra praticamente compatta come da obbiettivo iniziale. Copio e incollo il bel commento su FB di Bak:

Ieri nuova esperienza, duathlon sprint crono squadre di nerviano.
Eravamo in 5 con un unico obbiettivo, nella prima fase ci siamo controllati x non strafare poi uniti nella seconda per andare il piu forte possibile, la terza fase da cardiopalma, a TUTTA, la bava alla bocca come i cavalli dopo un gp.
Ho pensato parecchio alle parole da usare per ringraziare i miei compagni di squadra per la bella esperienza e per il supporto, ma non basterebbero e non ne ho trovate di tanto adeguate.
Chiudo con un semplice grazie a Antonio Tirelli, Stefano Bettini, Francesco Gualtieri, Raffaele Chiappini, per la fantastica esperienza e gli ultimi due per avermi “accelerato”sino alla riga del traguardo.
GRANDE Piacenza Triathlon

+Copia link